Il Principe Ranocchio dei Fratelli Grimm

Pubblicato il da Meg*

Nei tempi antichi, quando desiderare serviva ancora a qualcosa, c'era un re, le cui figlie erano tutte belle, ma la più giovane era così bella che perfino il sole, che pure ha visto tante cose, sempre si meravigliava, quando le brillava in volto. Vicino al castello del re c'era un gran bosco tenebroso e nel bosco, sotto un vecchio tiglio, c'era una fontana: nelle ore più calde del giorno, la principessina andava nel bosco e sedeva sul ciglio della fresca sorgente; e quando si annoiava, prendeva una palla d'oro, la buttava in alto e la ripigliava; e questo era il suo gioco preferito.

Ora avvenne un giorno che la palla d'oro della principessa non ricadde nella manina ch'essa tendeva in alto, ma cadde a terra e rotolò proprio nell'acqua. La principessa la seguì con lo sguardo, ma la palla sparì, e la sorgente era profonda, profonda a perdita d'occhio. Allora la principessa cominciò a piangere, e pianse sempre più forte, e non si poteva proprio consolare. E mentre così piangeva, qualcuno le gridò: - Che hai, principessa? Tu piangi da far pietà ai sassi.

principeranocchio01.jpg

LEGGI IL SEGUITO...

 

Questa fiaba, credetemi, è bellissima...leggetela tutta, ci metterete soltanto 5 minuti e credetemi vi migliorerà le giornata...perchè volare un pò con la fantasia ogni tanto fa davvero bene e migliora anche le giornate più uggiose!!!

 

Buona lettura...

Con tag Fiabe

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post